NEWS RECENSIONI

Tempisticamente, il nuovo album di Folcast: exploit di scrittura e incastri

Fuori ora “Tempisticamente”, il nuovo album di Daniele Folcarelli, in arte Folcast. L’emergente cantautore romano 29enne torna in scena a distanza di cinque anni: nel lontano 2017 aveva infatti esordito con il suo primo lavoro discografico dal titolo “Quess”.

Così come la maggior parte dei suoi brani, anche gli otto che compongono il nuovo album di Folcast subiscono una forte influenza del genere funk, blues, pop e, a tratti, rock. L’album, secondo del suo repertorio, si inserisce in una cornice in cui le parole si incastrano tra loro alla perfezione, quasi a creare un vero e proprio dialogo musicale con l’ascoltatore. A contornare il tutto, il ritmo piuttosto movimentato e allegro e le continue figure retoriche presenti nella maggior parte dei testi.

Prodotto dal discografico italinao Tommaso Colliva, “Tempisticamente” vanta della presenza di notevoli collaborazioni nel panorama musicale italiano quali il palermitano Davide Shorty, ex finalista dell’edizione giovanile di Sanremo 2021, Roy Paci e il compositore e violinista brasiliano naturalizzato italiano Rodrigo D’Erasmo.

Il nuovo album segna per Folcast una crescita non solo professionale ma anche personale. La giovane voce di Roma è riuscito a comunicare tutte le necessità di cui aveva bisogno proprio attraverso la musica e il suo estro nella scrittura. Le otto tracce dai 25 minuti e 22 secondi totali riescono ad abbracciare più generi possibile evitando la cristallizzazione in un unico genere che risulterebbe banale o scontato per l’ascoltatore. Ogni traccia, con la sua sonorità, ha una storia da raccontare, che riflette a pieno la personalità del giovane Folcast.

Le tracce di “Tempisticamente”

  1. Come no
  2. Cosa ci faccio qui (ft. Davide Shorty)
  3. Scopriti
  4. Tempisticamente
  5. Senti che musica (ft. Roy Paci)
  6. Lifting
  7. Emisfero
  8. Scopriti – Acoustic (ft. Rodrigo D’Erasmo)