NEWS RECENSIONI

Zucchero, il bluesman emiliano, padre della Sesión cubana, torna in scena con “D.O.C.”

Zucchero, l’artista emiliano che da anni incanta tutto il mondo con il suo blues, si ripresenta sulla scena musicale con “D.O.C.”, il nuovo album composto da 11 brani – riproposti con la collaborazione di voci di un certo calibro, tra cui l’intramontabile Francesco De Gregori, – e 3 bonus track, anticipate da Freedom, singolo lanciato il 4 ottobre.

Si tratta di un album del tutto innovativo e denso di temi attuali, come infatti ha raccontato il bluesman emiliano: “Ho cercato di rinnovarmi, rimanendo me stesso. È sempre molto complicato, ma penso di esserci riuscito. Nel disco parlo di genuinità e autenticità, in un mondo dove domina l’apparenza. Un mondo che mi preoccupa. È necessario tornare all’impegno civile. L’album parla anche della libertà, di cui ci siamo dimenticati e che pensiamo di aver acquisito, ma non è così. Basta guardare quello che sta succedendo nel mondo. Parlo anche di fede, è un tentativo di redenzione, che per un ateo come me significa molto. Il Dio cristiano non c’entra, ma inseguo comunque uno spirito. L’album è frutto di un anno e mezzo di lavoro, ci sono tante influenze e incursioni che vanno dal soul al gospel, passando per il blues, il pop e il progressive”.

Nelle successive interviste, Zucchero ha spiegato più dettagliatamente le ragioni che lo hanno spinto ad adottare questo titolo e questa tematica, a lui significativa. “Se oggi non sei come gli altri, se non sei “cool”, non vali nulla. Vivo nella Lunisiana Soul, nelle campagne toscane, tra animali e prodotti della terra. In ogni brano è come se ci fosse per me un inizio di redenzione”.

L’emiliano inoltre tra il ritmo blues e molti switch linguistici inglesi, cita per la prima volta Roncocesi, frazione di Reggio Emilia che gli ha dato i natali. L’intento – secondo quanto rilasciato nei suoi interventi – è stato quello di ricordare che, nonostante le ideologie diverse all’interno della sua famiglia, vigeva prima di ogni cosa il rispetto, elemento di riflessione che è riuscito a trasmettere attraverso i 14 pezzi che compongono il nuovo lavoro.

A seguire la tracklist dell’album e il link del primo singolo che ne ha anticipato l’uscita.

  1. Spirito Nel Buio
  2. Soul Mama
  3. Cose Che Già Sai ft. Frida Sundemo
  4. Testa o Croce
  5. Freedom
  6. Vittime del Cool
  7. Sarebbe Questo il Mondo
  8. La Canzone Che Se Ne Va
  9. Badaboom (Bel Paese)
  10. Tempo Al Tempo
  11. Nella Tempesta
  12. My Freedom (Bonus Track)
  13. Someday (Bonus Track)
  14. Don’t Let It Be Gone ft. Frida Sundemo (Bonus Track)

Francesco Tusa