HYPE & STYLE NEWS

Vite da palco messe a dura prova da fan agguerriti: la bomba lanciata contro Steve Tyler

La vita sul palco è tutt’altro che semplice, specie se si ha a che fare con aggressioni da parte dei fan che mettono a rischio la incolumità degli artisti. Un caso tra i più eclatanti è quello accaduto a Steven Tyler, il carismatico leader di una delle classiche rock band più ascoltate di tutti i tempi, gli Aerosmith, che ha rischiato la vita a causa di una bomba lanciata da un individuo tra il pubblico durante una delle sue esibizioni.

Lo spiacevole evento è accaduto il 10 ottobre 1977 durante un concerto a Philadelphia. Nel momento in cui Tyler e Perry – il chitarrista – stanno per eseguire un bis, un uomo dalla folla sotto il palco lancia una bomba ciliegia colpendo i due in pieno. Steven riporta una bruciatura alla cornea, mentre Joe una grave ferita alla mano.

“Stavo salendo le scale dietro Steven e Joe e ho sentito il frastuono della bomba ciliegia che si spegneva – ha raccontato Brad WhitfordSteven si coprì immediatamente il volto e c’era del sangue che usciva dal braccio di Joe. Siamo andati subito al pronto soccorso. Per fortuna non ci sono state conseguenze drammatiche.”

Quell’incidente ha avuto poi tristi conseguenze, infatti gli Aerosmith si sono rifiutati per un po’ di tempo di esibirsi nuovamente su quel palco. Pur tuttavia vi fecero ritorno il 25 novembre del 1978, data in cui Tyler è stato coinvolto per la seconda volta in un incidente durante il quale gli era stata lanciata in viso una bottiglia di vetro.

Francesco Tusa