HYPE & STYLE NEWS

Una “lingua” passata alla storia. Ecco come è nata la linguaccia del Rolling Stones

Riportata su spille, maglie, giubbotti, quaderni e perfino in tv, la storica “lingua” dei Rolling Stones è diventata ormai universale da molti anni. Ma come è nato l’inconfondibile marchio che contraddistingue la band di Mick Jagger e compagni?

Tutto ha avuto inizio nel lontano 1970, anno in cui i Rolling Stones, avviati verso il successo, ricercavano un logo adeguato ad etichettarli. La Decca Records allora si è subito data da fare per proporre immagini che al meglio li rappresentassero. Per uno stranissimo caso, uno studente allora sconosciuto, John Pasche, realizzò il logo durante il suo ultimo anno al Royal College of Art di Londra, ricevendo la chiamata da Mick stesso.

L’ispirazione nacque da un dipinto di Jagger, la dea Kali, e dalle labbra del leader della band. Pasche, unendo le due cose, aveva ottenuto qualcosa di veramente originale e storico dal punto di vista creativo e artistico.

Francesco Tusa