HYPE & STYLE NEWS

Non i soliti Foo Fighters: è uscito il singolo “Shame Shame”

Con la loro ultima apparizione di sabato 7 novembre al “Saturday Night Live”, i Foo Fighters hanno ribadito un concetto fondamentale, insito nella loro natura: siamo qui per fare musica, a qualunque condizione. E, infatti, eccoli tornati sulle scene, come già preannunciato nei giorni scorsi attraverso i loro canali social, con il nuovo singolo Shame Shame, preludio all’attesissimo album “Medicine at midnight” in uscita il 5 febbraio 2021. Qualcosa di insolito, sicuramente, rispetto al tipico sound rock post-grunge al quale siamo abituati, e che sicuramente apre a una serie di aspettative che potrebbero cogliere di sorpresa i fan più agguerriti.

Una brano  estremamente ritmico, con accordi per lo più stoppati (maggiormente aperti nel ritornello), basso e batteria che dettano il passo senza alcun tipo di azzardo, inquadrati nel famigerato 4/4. Persino Dave Grohl non si sbilancia mai veramente con la voce, caratteristica alla quale siamo forse più affezionati: nessuno screaming da segnalare, pochi climax, espressività minimale restituita al testo nel suo cadenzato e conturbante incedere circolare.

Insomma, può sembrare all’apparenza un pezzo essenzialmente scarno. Una cosa però non sfugge: il gusto di una scelta che di pop ha ben poco, e che piuttosto sembra strizzare l’occhio ad una sperimentazione dai richiami squisitamente dance. Alla maniera dei Foos, s’intende.

Del resto, l’emergenza sanitaria globale ha privato sicuramente tutti noi (artisti in primis) del piacere, oltre che dell’importanza, dei concerti dal vivo. Regalando di contro (ma questo solo agli artisti) molto più tempo per osare con il loro “talento”. A Dave e soci, naturalmente, ormai riusciamo a concedere qualsiasi cosa: il rispetto dei fan e del mondo del rock se lo sono guadagnato alla stra-grande!

Jacopo Ventura