“Grazie Mick Jagger”, così la taverna “La Ciamola” ringrazia l’icona degli Stones

Prima dello straziante e sconfortante lockdown che ha segnato la chiusura e, in alcuni casi, il crollo di diverse attività di ristorazione d’Italia, Mick Jagger, storico componente dei Rolling Stones, era stato avvistato a Marzamemi.

La star britannica si era concessa un pranzo nella Taverna “La Ciamola”, situata nella frazione marinara di Pachino, nel siracusano, in compagnia della moglie Melanie Hamrick e il figlio più piccolo Deveraux. I titolari hanno ben pensato di ringraziare la voce di I Can Get No Satisfaction con un rincuorante messaggio di speranza, scrivendo: “L’ultimo ospite prima di chiudere. Qui a Marzamemi. Grazie Mick Jagger. Torneremo rock”. Per l’occasione, Jagger ha firmato il menù e ha regalato al proprietario una maglia della band con autografo annesso.

Quella tra Mick e l’Italia è oramai un amore consolidato: lo scorso luglio infatti l’artista ha festeggiato i suoi 77 anni in Toscana omaggiando agli invitati provenienti dall’Inghilterra un concerto. A ciò ha fatto seguito la visita in versione “toccata e fuga” a Siena.