NEWS RECENSIONI

E’ uscito Shot in the dark, il nuovo singolo degli AC/DC

Sembrava che le fondamenta stavolta avessero vacillato pesantemente. L’arresto di Phil Rudd per possesso di droga e per aver assoldato un killer allo scopo di uccidere due persone, il licenziamento di Brian Johnson nel marzo del 2016 (quindi sostituito da Axl Rose per portare a termine il Rock or Bust World Tour) per i suoi problemi di udito, l’abbandono nello stesso anno del bassista Cliff Williams, la morte di Malcom Young per gravi problemi di salute (cancro ai polmoni e una forma di demenza).

E, invece, i “diavolacci” del rock sono tornati alla grande! Dopo aver anticipato nelle settimane precedenti attraverso i canali social e un’installazione piazzata (non a caso) di fronte alla Ashfield Boys High School di Sydney (Australia), gli AC/DC hanno rilasciato ufficialmente oggi la loro Shot the dark, singolo di lancio per quello che sarà il loro 17° album realizzato in studio (Power Up, 13 novembre 2020).

La grande gioia per i fan di Angus Young e soci sta innanzitutto nel reintegro all’interno della formazione di Johnson, Williams e Rudd, a conferma del fatto che gli scolaretti australiani più ribelli della storia hanno ancora energia da spendere e due/tre lezioni da dare in materia di rock ‘n’ roll.

Shot the dark di per sé non rappresenta alcun tipo di novità dal punto di vista stilistico, ma del resto a chi importa veramente? Agli AC/DC affatto, poiché del loro blues distorto – senza altri super effetti sonori di sorta – vanno da sempre fieri, al punto da averne fatto nel corso dei loro 47 anni di attività un vero e proprio marchio di fabbrica che non delude mai e spinge ancora vecchie e nuove generazioni ad accapigliarsi per un biglietto in prima fila ai loro super concerti.

Rock vecchio e decadente di qualche cariatide dura a morire? Per niente, dato che tutti noi cultori del genere ne abbiamo ancora un gran bisogno. E, in questo senso, possiamo solo indicare la via a qualche giovane pigro bombardato oggi da troppa musica trash pop.

Perciò, volume delle casse a palla e tutti quanti giù con il duck walk alla Chuck Berry: LET’S ROCK!

Jacopo Ventura