NEWS

Buon compleanno “Born In The Usa”. L’intramontabile classico del Boss spegne 36 candeline

Era il 4 giugno 1984 quando Bruce Springsteen – cantautore e chitarrista statunitense – pubblicò il suo settimo lavoro in studio, Born In The USA.

Considerato uno degli album più influenti della storia del rock anni 80, il disco rappresenta una vera e propria rivoluzione che ha lasciato il segno in molti altri artisti che, da anni, si ispirano alla star del New Jersey.

Se il sound e la carica sono da brividi, altrettanto strabilianti sono le cifre collezionate sul mercato. Il Boss vanta infatti 15 milioni di copie vendute solo negli Stati Uniti, per non contare i numeri nel resto del mondo.

Tra i brani più significativi, che sicuramente hanno spopolato in tutto il mondo, vanno menzionati l’omonima traccia Born In The Usa, Darlington Country e Danicing In The Dark, pezzo radiofonico trasmesso per inaugurare il nuovo progetto di Springsteen.