Bruno Pecchioli GALLERY LIVE REPORT NEWS

Ara Malikian un’esperienza mistica e spirituale a Roma

Nato in Libano da famiglia Armena, Ara Malikian – brillante ed espressivo violinista della scena musicale contemporanea – debuttò appena dodicenne in Libano catturando, fin da subito, l’attenzione del pubblico nonché quella degli specialisti di settore.

Difatti, appena due anni più tardi, l’allora direttore d’orchestra tedesco Hans Herbert Jöris – rapito dall’innegabile talento del giovane – si batté per ottenere una borsa di studio del governo tedesco permettendo così, ad Aran, di frequentare la prestigiosa Hochschule für Musik und Theather di Hannover laddove, il ragazzo, si distinse immediatamente quale alunno prodigio.

Assistere ad una performance live di Ara Malikian è sempre un’esperienza mistica e spirituale. E questo perché, l’artista, riesce ogni volta a prenderti per mano per catapultarti in un mondo alternativo, costellato di visioni fantastiche.

E la musica, che scivola via frenetica brano dopo brano, è accompagnata da coreografici movimenti del corpo: salti, corse e piroette a dimostrare che, oltre che essere un virtuoso del violino, Ara è anche e soprattutto un consumato animale da palcoscenico.

E gli sguardi rapiti degli spettatori, cullati dalle vibrazioni delle corde del violino del musicista, non hanno fatto altro che confermare come, oramai, il talento e la classe di Malikian paiano proiettarlo decisamente in quella dimensione internazionale sua ormai di diritto.

Report e Foto a cura di Bruno Pecchioli