News Qube Music Generation

Urban Strangers: Runaway

Senza dubbio alcuno gli Urban Strangers rientrano nella categoria di quelle giovani leve da tenere bene sott’occhio

DISCO: RUNAWAY
BAND: URBAN STRANGERS
LABEL: SONY MUSIC ITALIA / CASA LAVICA RECORDS
ANNO: 2015

La freschezza dei vent’anni, l’incontenibile voglia di sperimentare e una quanto mai fruttuosa incoscienza artistico/creativa sono solo alcune delle cifre stilistiche di questo bell’album, dal titolo: Runaway.

Dietro gli ossimorici Urban Strangers si nascondono, ma non troppo, i giovanissimi Alessio Iodice e Gennaro Raia, entrambi provenienti dalla fervida Napoli. Somma Vesuviana, per la precisione. Dopo aver tentato, quasi invano, di farsi conoscere, da perfetti sconosciuti, tramite la circolazione di un Ep, la svolta per Alessio e Gennaro arriva tramite il noto talent show musicale X Factor, in cui quest’anno hanno conquistato la seconda posizione sul podio. A detta dei più, immeritatamente. La perfetta sincronia musicale del giovane duo, mista al meraviglioso feeling naturale tra le due voci, simili e complementari, hanno infatti conquistato milioni di fan italiani, pronti a scommettere fin da subito su di loro.

Caratteristiche queste, peraltro, che gli Urban Strangers riversano in questo loro primo disco: Alessio e Gennaro infatti passano con stupefacente nonchalance da sonorità pop a quelle di matrice più elettronica, il tutto con un amalgama di voci pure, senza fronzoli, che rendono più che piacevole l’ascolto dell’album. Anche la scaletta di quest’ultimo è studiata a dovere, alternando ballate pop e brani più ritmati con la giusta cadenza e precisione. Oltre al singolo Runaway, che regala al duo campano oltre un milione di visualizzazioni su youtube, e a degli ottimi inediti che si prestano perfettamente all’offerta del mercato musicale di oggi, anche e soprattutto di respiro internazionale, vista la componente di orecchiabilità ma anche di particolare interesse per una sperimentazione vocale e sonora sui generis, nel disco sono presenti anche due cover, Rape Me dei Nirvana e Cupid’s, dall’originale Breakfast in America dei Supertramp: spassose rivisitazioni in chiave acustica di due brani storici, riarrangiate in chiave contemporanea, dal sound fresco e interessante.

Senza dubbio alcuno gli Urban Strangers rientrano nella categoria di quelle giovani leve da tenere bene sott’occhio, da ascoltare magari in un album in italiano.

Francesca Amodio

INSTORE TOUR 2016 “RUNAWAY”:

  • 12/02 Teramo
  • 13/02 Triggiano (Bari)
  • 17/02 Roma
  • 18/02 Campi Bisenzio (Firenze)
  • 19/02 San Giovanni Teatino (Chieti)
  • 20/02 Ascoli Piceno
  • 27/02 Palermo
  • 28/02 Conegliano (Treviso)

Autore

Francesca Amodio

Francesca Amodio

Classe 1991, è una giornalista free-lance. Dopo la laurea in editoria e giornalismo, consegue un master in giornalismo e comunicazione specializzandosi nel settore dello spettacolo. Attualmente collabora con diverse riviste cartacee e online, occupandosi di musica, cinema e televisione. Per Qube Music cura la rubrica “Il Cantagiro del lunedì”, in cui settimanalmente alterna recensioni di dischi di ieri e di oggi.