Interviste

“Universo” è il nuovo percorso di Zibba!

Zibba, dopo un anno a dir poco fantastico, si è messo a lavorare su un nuovo album di inediti, che vedrà la luce nel 2017 e che vede Andrea Mariano dei Negramaro alla produzione artistica. Per darci un’idea di cosa bolle in pentola, ha da poco pubblicato un singolo, dal titolo “Universo”, brano scritto insieme ad Andrea Mariano, che ci dà un assaggio di come si evolverà il percorso dell’artista nei prossimi mesi.

Inoltre, nel frattempo, sarà in giro in tour, con una formazione in trio insieme a Andrea Balestrieri e Stefano Riggi, in cui i brani del cantautore risplenderanno in una nuova veste elettronica.

L’ho incontrato per una chiacchierata, in cui ho curiosato tra tutte queste belle novità.

– Che universo ci racconti nel tuo ultimo singolo?

Ti racconto un universo in cui è necessario guardare tutto da un altro punto di vista e credo che sia il mio stadio attuale un po’ in tutti i sensi e anche il punto di partenza che mi ha dato l’idea di questo disco, che sta nascendo e che ha come tema questo argomento.

– La lontananza a volte ci aiuta a guardare meglio le cose?

In una canzone di questo nuovo album racconto proprio di questa cosa, di quanto allontanandosi dalle cose si percepisca la loro grandezza. È normale, se una cosa è molto molto piccola, più ti ci allontani e più a un certo punto sparisce. Quindi decisamente i punti di vista sono fondamentali e le distanze tanto quanto.

– Quest’ultimo singolo è stato scritto grazie alla collaborazione con Andrea Mariano dei Negramaro. Com’è nato questo sodalizio?

In realtà questo singolo è nato grazie a una serie di fortune e di incontri, per cui ci sono molto legato, tanto è vero che me lo sono trovato addosso, ha significato molto. Ho incontrato Giuliano ed Emanuele dei Negramaro a Lecce, al mio concerto, sono stati molto carini a venire ad ascoltarmi; poi, di notte, chiacchierando gli ho raccontato di quanto avrei voluto trovare qualcuno che producesse con me questo brano per la parte elettronica e così è nata l’idea di provare a sentire Andro. Ci siamo trovati molto bene insieme, credo che questa collaborazione andrà avanti anche per l’album, perché è stato molto bello collaborare e il risultato è stato molto soddisfacente per entrambi.

– Cos’altro puoi anticiparci sul tuo nuovo album che uscirà nel 2017?

A parte quello che ti ho detto ora, poco e niente, sto scrivendo le canzoni, alcune sono già a buon punto, altre sono ancora in preparazione, ma questa è la fase naturale di un disco. Un anno prima che esca è normale che sia così.

– Stai sperimentando qualcosa di nuovo coi suoni?

L’utilizzo dell’elettronica in questo modo, come l’abbiamo utilizzata nel singolo, è già una sperimentazione; sicuramente il mio modo di scrivere sta cambiando molto negli anni, quindi è una sperimentazione continua in realtà, che non ha un termine esatto.

– Sta per partire un nuovo tour nel quale sarai accompagnato da Andrea Balestrieri e Stefano Riggi. Come cambieranno i tuoi suoni in questa esperienza in trio?

Anche questo tour in trio ha una forte predominanza di elementi elettronici, quindi saremo in trio sul palco con una veste molto rock, mentre Stefano manderà anche tante sequenze elettroniche. Già il live accarezzerà il mondo del nuovo disco, in qualche modo.

– Parallelamente continuerai la tua fortunata carriera di autore?

Sì, sì, decisamente sì. Sto scrivendo tantissime cose per tanti bravi cantanti e non vedo l’ora che escano per poterne dare notizia a tutti, ma è stato un anno veramente molto fortunato, perché tutte le cose uscite, oltre che piacermi tanto, mi hanno emozionato e sono state delle cose molto sentite, almeno da parte mia.

Egle Taccia | Foto di Copertina: Danilo D’Auria

IL VIDEO

Autore

Egle Taccia

Egle Taccia

Avvocato e appassionata di musica. Dirige Nonsense Mag, scrive per Qube Music e Lamusicarock e ha sempre un sacco di idee strambe, che a volte sembrano funzionare. Potreste incontrarla sotto i palchi dei più importanti concerti e festival d'Italia, ma anche in qualche aula di tribunale!