Danilo D'Auria Live Report News

The Voice of Ira Green, Live @Roma

Ira e la sua band ci hanno regalato una serata all’insegna del rock duro, proponendoci nuovi arrangiamenti di brani che di questo genere musicale hanno fatto la storia

La sera di venerdì la Locanda Blues è stata letteralmente presa d’assalto, facendo registrare il tutto esaurito, dai fans di una giovane rocker italiana: Ira Green. Dopo la sua partecipazione a “The Voice Of Italy”, Ira si è esibita in giro per l’Europa e, forte del successo del suo nuovo singolo “Mondo Senza Regole”, è finalmente approdata per la prima volta a Roma in occasione della terza serata di “Sogno Ribelle LIVE”.

Ira e la sua band ci hanno regalato una serata all’insegna del rock duro, proponendoci nuovi arrangiamenti di brani che di questo genere musicale hanno fatto la storia come “Smoke On The Water”, “Lithium” o “Paranoid” con la quale la cantante vinse un knock-out nel corso del talent show di Rai 2.

Oltre che di una voce eccezionale, la rocker ha dato prova di straordinaria capacità di trasmettere al pubblico le sue emozioni e la sua inesauribile energia. Mentre dalla mia postazione la osservavo esibirsi sul palco non potevo fare a meno di pensare alla definizione che di lei ha dato il suo coach Piero Pelù: “uragano timido”. Traspare effettivamente una grande sensibilità d’animo, soprattutto quando ci presenta alcuni dei suoi brani originali, piccoli assaggi in attesa dell’uscita del suo debut album prevista per il prossimo anno. Il già citato “Mondo Senza Regole” ad esempio, il cui testo – scritto dalla stessa Ira prima in inglese e poi trasposto in italiano – tratta tematiche sociali tristemente attuali come la pedofilia.

Ospiti dell’artista napoletana sono stati altri due concorrenti di “The Voice”: Davide Fusaro con il quale Ira Green ha eseguito una cover acustica di “Freak On A Leash” dei Korn e Marco De Vincentiis con cui ha duettato per una rilettura più hard di “Come Together” dei “Fab 4” di Liverpool. Il trio ci ha inoltre deliziato con “My Hero”, una canzone dei Foo Fighters datata 1997.

Ira Green e il gruppo che l’accompagna hanno messo insieme per questo live show una setlist veramente corposa! Non sono mancati omaggi ai Led Zeppelin, Pearl Jam od a Marylin Manson di cui ci è stato proposto il brano “The Beautiful People” in un’interpretazione da urlo. Per poi chiudere omaggiando il rock italiano ed il suo maestro Piero Pelù in particolare con “El Diablo” che ha generato un moto spontaneo all’interno della Locanda per cui il pubblico si è riversato sotto al palco.

Grande Ira! Ora non resta che attendere l’uscita del suo primo disco ed il tour promozionale che ad esso seguirà.

Laura Di Francesco | Foto: Danilo D’Auria

Autore

Laura Di Francesco

Laura Di Francesco

Classe 1984. Manifesta precocemente la passione per ogni tipo di manifestazione artistica, prima tra tutte, la musica. Nel 2003 consegue il diploma di scuola media superiore in grafica pubblicitaria. Successivamente si iscrive alla Facoltà di Lettere all’Università degli Studi Roma Tre, laureandosi con il massimo dei voti. Attualmente lavora presso uno studio amministrativo e frequenta il corso di laurea magistrale in Italianistica. Unendo l’amore per il Rock e quello per la scrittura apre un blog «La filologa del Rock ‘n’ Roll» ed inizia a collaborare con la webzine «Nerds Attack!». Donna dinamica e dotata di un’inesauribile curiosità, viaggia spesso per assistere a concerti e festival. Il suo più grande sogno ed obiettivo è quello di fare della critica musicale il lavoro della sua vita.