NEWS

Svelati i segreti della voce di Freddie Mercury

Una ricerca condotta dal medico austriaco Christian Herbst, esperto di voce umana, ha stabilito il range ed il segreto della voce di Freddie Mercury, ex frontman dei Queen.

Attraverso l’analisi approfondita delle tracce vocali registrate dall’artista è emerso che Mercury aveva una tonalità da baritono, con una frequenza di 117.3 Hz, durante le normali conversazioni, parlando…, ma durante il canto riusciva a coprire un’estensione vocale di tre ottave con picchi anche superiori. 37 semitoni con range da F#2 (circa 92.2 Hz) a G5 (circa 784 Hz).

Dunque un’estensione vocale molto ampia, a cui si aggiungeva un pieno controllo dell’area laringea.

L’indagine ha rivelato, inoltre, che le subarmoniche – la capacità di esprimere una “doppia voce” – ed il vibrato “irregolare” (7.0 Hz di tremolio vocale) hanno reso la voce di Mercury unica e molto flessibile, capace di adattarsi alle esigenze musicali della band, come confermato anche da Brian May, chitarrista dei Queen, che più volte ha sottolineato le straordinarie doti timbriche del frontman.