Recensioni

Srdjan Brankovic’ Expedition Delta II

La cooperazione con stars di fama mondiale come Bobby Koeble (Death) e Nicola Di Già (Banco del Mutuo Soccorso) ha dato vita a quest’ultima creatura – un nuovo album per Expedition Delta- semplicemente denominato Expedition Delta 2

Srdjan Brankovic è ben noto tra i fan dell’hard rock e del metal, specialmente in area Balcanica, per la sua forte presenza sulla scena locale.

Srdjan non si è mai limitato ad un solo genere o formula, ma ha mostrato, invece, il desiderio e l’attitudine a sperimentare ed esprimere le proprie influenze e ispirazioni in una miriade di band (tra le più conosciute: AlogiA, ExpeditionDelta, Númenor, Despot …).

La cooperazione con stars di fama mondiale come Bobby Koeble (Death) e Nicola Di Già (Banco del Mutuo Soccorso) ha dato vita a quest’ultima creatura – un nuovo album per Expedition Delta- semplicemente denominato Expedition Delta 2.

Sintesi di un impegno ventennale in campo musicale, Expedition Delta 2 è un perfetto esempio di album di prog-rock senza esclusione di colpi.

La prima canzone, Spectacular ha una forte atmosfera EDGUY, rendendo abbastanza chiara un’idea di ciò che potremmo aspettarci nel proseguo.

Tastiere e Chitarre giocano il ruolo principale per tutta la durata del brano, migliorandone l’atmosfera in generale, e riuscendo ad offrire un sound compatto, senza però mai essere ossessivo.

Break The Rule è il titolo di un’altra canzone; e, istintivamente, direi che questa potrebbe essere anche una delle motivazioni per cui l’album è stato creato. Tutto il CD, infatti, sembra essere un invito a pensare fuori dagli schemi, a creare qualcosa di unico, una sorta di invito implicito ad essere semplicemente se stessi. Il finale strumentale è uno dei punti forti di tutta la composizione, con influenze power.

Thank You For The Good Times ha un sapore malinconico-romantico, accompagnato da un accattivante synth di base.

In contrasto con il brano precedente Fly With Me mostra una promessa più brillante per il futuro, ed è rappresentata da una perfetta simbiosi tra le voci maschili e femminili.

Canis Major, un intermezzo breve ma di grande valore artistico, conduce l’ascoltatore nella seconda parte dell’album.

Segue Without You dove Angela Isic si impadronisce del microfono, e dona un’aggiunta di nuovi colori nel già ricco panorama musicale. Questa potrebbe essere la canzone più radio-friendly, ma anche il brano ideale da dedicare ad una persona cara.

The One Who Lives A Dream ha una sua profondità, e offre all’ascolto un insieme onirico di sensazioni e sentimenti, mentre House of God è in qualche modo diversa da tutti gli altri, (e anche tra le mie favorite, a livello personale). Si può considerare come il pezzo più pesante nell’album, o comunque quello con un’atmosfera spaziale. E’ un brano insolito e sorprendente; ma, indubbiamente, si tratta di una bella sorpresa.

I Don’t Believe è più energico, ottimista e vagamente 80ish. Le liriche dicono che non bisogna credere nell’amore, ma c’è molta positività in ogni nota. Remember me suona come una di quelle canzoni adatte in qualsiasi contesto; ideale persino in una giornata piovosa; minimalista ma piena di emozioni.

L’ultima traccia Connected è davvero la scelta migliore come brano di chiusura. E’ un pezzo strumentale, che non esiterei a definire: killer! Uno di quei brani in cui tutti i musicisti si completano a vicenda. Potrebbe sembrare strano, ma mi ricorda quasi una versione prog-rock di CONQUERING DYSTOPIA; in altri termini: un pezzo superlativo.

A livello di mastering, tutto è esattamente come dovrebbe essere: la produzione solida ed equilibrata, e che riesce a mettere in evidenza gli elementi essenziali (e non solo), donando luce e merito a tutti gli strumenti!

Expedition Delta 2 si potrebbe definire come viaggio dell’anima lungo quaranta minuti.

Un album che si può tranquillamente raccomandare a coloro che si definiscono musicians-oriented, ma perfettamente valido anche per l’ascoltatore medio o per chi ha semplicemente voglia di ascoltare buona musica

Essenzialmente: un album creato per le persone che vogliono sognare attraverso la loro musica.

Come qualcun altro ha scritto, queste sono melodie memorabili eseguite in maniera impeccabile.

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.