News

Prince: Paisley Park diventerà un museo

L’abitazione e lo studio di registrazione di Prince a Paisley Park diventano un museo

Lo studio e l’abitazione di Prince a Paisley Park diventerà ufficialmente un museo permanente. Il Comune di Chanhassen ha infatti ieri deliberato l’approvazione definitiva dopo mesi di riflessione circa il traffico, il parcheggio e la sicurezza dei pedoni.

All’inizio di ottobre, il Comune aveva presentato richiesta di approfondimento del progetto, quasi alla vigilia dell’apertura dello stabile come museo, adducendo di aver necessità di tempo maggiore per studiare l’impatto e i benefici che tale inziativa avrebbe portato a Chanhassen. La stima era infatti di ben 600.000 visitatori all’anno.

Dopo le numerose lamentele da parte dei fan che erano partiti appositamente per visitare Paisley Park, il Consiglio ha concesso dei permessi temporanei che hanno consentito al museo di aprire per le visite nei giorni previsti.

Sono contento per il Consiglio e la comunità“, ha dichiarato il sindaco Denny Laufenburger, “è una grande opportunità.”

Il museo ha già accolto 12.000 visitatori e sembra che non ci siano state doglianze da parte dei cittadini, almeno secondo le affermazioni di Joel Weinshanker, managing partner di Gracelands Holdings, che sovrintende Paisley Park.

Tra le regole importanti della struttura, quella rivolta ai fan affinchè non lascino fiori e ricordi sul recinto, con conseguente diminuzione del suolo calpestabile e relative problematiche per il traffico.

All’inizio del mese i famigliari di Prince avevano invitato in via esclusiva la NBC News Today per una prima occhiata al luogo, momento in cui è stato concesso al presentatore Al Roker di accedere allo studio di registrazione dell’artista scomparso. All’interno, le note scritte a mano dal musicista lasciate intatte dopo la sua dipartita, oltre alla “Rain Purple Room” contenente cimeli del film e album con lo stesso nome. Infine la “NPG Music Club” in cui Prince intratteneva ospiti e amici.

L’artista voleva fortemente che Paisley Park, luogo in cui ha vissuto dal 1988, venisse trasformato in un centro di cultura dopo la sua morte, e ha lasciato importanti direttive riguardo l’itinerario che i visitatori dovranno seguire.

I prezzi si aggirano sui 38,50 dollari per il tour standard, arrivando invece a 100 dollari per il Vip Tour.

Sabrina Spagnoli

Autore

Sabrina Spagnoli

Sabrina Spagnoli