News

Paul Stanley: trauma cranico, rimandati i concerti dei Soul Station

I Kiss saranno in tour in Italia per due date, il 15 maggio al Pala Alpitour di Torino, mentre il 16 maggio all’Unipol Arena di Bologna

Paul Stanley, frontman dei Kiss, ha un trauma cranico ed è stato costretto ad annullare i prossimi concerti, cancellando quattro spettacoli già annunciati del suo R&B side project Soul Station dopo aver subito una commozione cerebrale, mentre lo sciava il 15 gennaio, comunicando l’accaduto su Twitter il giorno stesso. Prima di mercoledì 25 gennaio, Stanley ha diffuso la notizia che era ancora in processo di recupero, costringendolo a riprogrammare le date dei Soul Station. Nel suo ultimo tweet ha scritto

“Le mie scuse. Il recupero dalla commozione cerebrale sarà più lungo di quanto previsto. Sto rinviando tutti e quattro i concerti dei Soul Station dal 1 al 4 febbraio. Mi dispiace.”

Questa non è la prima battuta d’arresto fisico che Stanley aveva vissuto negli ultimi anni. Lo scorso aprile 2016, ha subito un intervento chirurgico per riparare un tendine strappato al bicipite. In un’intervista 2013, con il Los Angeles Times, Stanley ha parlato di come le sue performance durante gli show hanno danneggiato il suo corpo, dichiarando:

“I miei stivali pesano 30 chili. Io corro per il palco con 15 chili su ogni gamba. Facciamo almeno quattro spettacoli a settimana, ed i giorni di riposo sono il tempo di recupero.”

Ricordiamo che i Kiss saranno in tour in Italia per due date, il 15 maggio al Pala Alpitour di Torino, mentre il 16 maggio all’Unipol Arena di Bologna.

Buona e veloce guarigione a Paul.

Autore

Valeria Campagnale

Valeria Campagnale

Classe 1970, appassionata di musica fin da piccola, cresce con David Bowie, il primo punk, l’ondata dark degli ottanta, il newromantic e trova poi il proprio interesse sfociare nella musica hard rock, con l’attrazione per i generi glam, street e sleazy di cui è una fiera portabandiera.
Si iscrive a scuola d’arte e ne consegue il diploma con una tesi sul suo pittore preferito, Andy Warhol.
I propri idoli sono David Bowie, Alice Cooper, Billy Idol, Bruce Dickinson e Chris Holmes.
Ha fatto del proprio interesse musicale la sua attività, seguendo artisti come manager e promoter e collabora con alcune webzine hardrock.
Tra i suoi vari interessi, svolge anche volontariato animalista ed è una appassionata di gatti.