News Recensioni

Non avrai altro duo all’infuori di TU

Una miscela di generi con un’identità unica

Un duo senza fraintendimenti, quello dei TU, e un album che tra influenze disparate mantiene un suo tratto caratteristico, che gli fa meritare il suo titolo: “Non avrai altro duo all’infuori di”.

Perché il lavoro di Federico Leo e Sebastiano Forte, polistrumentisti eclettici e curiosi, lo riascolti volentieri due volte (di seguito), divertendoti.

18 tracce senza sosta, che ti inchiodano all’ascolto e trasportano attraverso influenze diverse, che passano dal funk al jazz al melodico italiano, condito di una buona dose di psichedelia di marca zappiana, con un finale tutto da scoprire.

Un viaggio musicale che si apre con un ipnotico mood ripetuto che ammicca al reggae, ma che non fornisce la marca principe dell’album che infatti prosegue con due bei pezzi rockettari, la divertente Robot girl e Hold You, inframezzati da un lungo monologo musicale sperimentale 44322.

A questo punto non sai cosa ti aspetterà!

L’album è infatti vario, mutevole; momenti squisitamente musicali, dal melodico Quarterless disco al più allucinato A.F.A, accostati a brani dal sapore smaccatamente funky o a canzoni da canticchiare ripensando a Mina (Se c’è una cosa che mi fa impazzire) a Buscaglione (Io senza te) e ai favolosi anni Sessanta italiani. C’è del jazz nel pezzo Primo giugno e del blues in Stai zitto.

Saltiamo da una traccia all’altra scoprendo ogni volta un accento diverso, un gioco musicale che fonde e confonde, che passa dai falsetti vocali agli assoli musicali, alla sperimentazione e a quegli echi sonori che dai Beatles in poi ci siamo ritrovati in tanti, numerosi grandi album. Quelli che i Tu potrebbero regalare in futuro se proseguono su questo cammino. Intanto, per rimanere sul presente, l’album, distribuito da Audioglobe, è disponibile nei negozi di musica e negli store digitali oppure direttamente “sotto palco” al prossimo concerto che si terrà il 16 maggio al Monk di Roma.

Sara Cascelli 

Autore

Sara Cascelli

Sara Cascelli

Classe 1977 è giornalista pubblicista, laureata in Scienze Politiche. Ama la scrittura e la comunicazione. Collabora negli anni con diverse testate e magazine scrivendo prevalentemente di teatro, musica, eventi e realizzando numerose interviste. Si dedica contemporaneamente all’attività di ufficio stampa, dal teatro alla televisione e sperimenta l’esperienza radiofonica, tra web radio (3 stagioni su www.deliradio.it con Il Tè di Mezzanotte, e ora su www.mixcloud.it ), e FM (radio Manà Manà “38° Elemento”).