News

Nascondino [MU]SeeK Festival

Consonno è un paese fantasma. Negli anni 70 è stata la Las Vegas del Nord Italia ma nel ’76 la frana dell’unica strada che la collegava a Lecco ha scritto la parola fine al Paese dei Balocchi.
Il prossimo weekend Nascondino World Championship libera un ex paese dalla sua storia recente e grazie a Soundreef porta nuovamente la musica fra gli edifici abbandonati di Consonno.

SABATO 3 SETTEMBRE
Dalle 21:00 concerti acustici nascosti nei boschi di Consonno
Segui il suono e se non lo senti cerca comunque.
Fuori dall’ex paese dei balocchi, dove vive il bosco, il suono puro e lontano dall’elettricità si i nasconde fra erba, rami e foglie. Poca luce ad illuminarlo. Lui si sposta e tu lo cerchi.
I nomi dei musicisti verranno rivelati sull’evento Facebook:
https://www.facebook.com/events/931545973640831/

DOMENICA 4 SETTEMBRE
ZEUS + OTTONE PESANTE
Piazza abbandonata di Consonno
Fra gli edifici abbandonati di Consonno, la fu Las Vegas italiana abbandonata da ormai 40 anni, l’elettricità torna tutta in un colpo.

20:30 Ottone Pesante 
21:30 ZEUS

Breve storia di Consonno, l’ex paese dei balocchi.
Il paese, situato a 40 km da Bergamo e Monza, 10 da Lecco e 50 da Milano, è stato scelto da Nascondino World Championship per la sua posizione cruciale nel cuore della Lombardia, per il territorio naturale ma soprattutto per via della sua caratteristica fondamentale: Consonno è il più celebre “paese fantasma” del Nord Italia.
Antico borgo rurale, la svolta storica per il paese di Consonno arriva con la fine degli anni ‘50 quando il paese entrò nelle mire imprenditoriali del milanese Conte Mario Bagno che decise di acquistare l’intero territorio per realizzare una “Las Vegas della Lombardia” facilmente raggiungibile da Milano.
Nel 1968 il paese dei balocchi venne inaugurato: al suo interno alberghi, ristoranti e costruzioni ispirate a diverse culture: una pagoda cinese, un castello medievale, un enorme minareto adibito a centro commerciale, un luna park, uno zoo, campi da calcio, basket e golf, un night club, un grand hotel.
Consonno diventò in poco tempo il luogo di svago dell’alta borghesia lombarda. Diverse insegne situate agli ingressi del paese recitano “A Consonno è sempre festa”, “Consonno è il paese più piccolo ma più bello del mondo”. Il sogno del Conte Bagno era diventato realtà, finché nel 1976 la natura fece sentire la propria voce.
Una frana fece crollare la strada che conduceva a Consonno decretando la fine del paese dei balocchi. Tutte le strutture finirono in disuso.
Ora Consonno è un paese fantasma.
L’ex Paese dei Balocchi è solo l’apice di un’area ricca di attrazioni naturali. Consonno è una terrazza sulla Lombardia. Consonno ha un lato nascosto che Nascondino World Championship vuole fare emergere.

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.