Recensioni

Mr. Jack – “Dark Possession”

Mr. Jack il 31 ottobre ha pubblicato il suo primo album solista “Dark Possession” contenente 12 brani di musica dark ambient basandosi sul genere horror, tema tanto caro al musicista

Mr. Jack il 31 ottobre ha pubblicato il suo primo album solista “Dark Possession” contenente 12 brani di musica dark ambient basandosi sul genere horror, tema tanto caro al musicista.

L’autore, già cantante e chitarrista della sua creazione, ormai ex, Iron Heart, largamente conosciuto altresì per le sue numerose partecipazioni con varie etichette internazionali sia tedesche che americane, oltre che con molteplici musicisti sia nazionali che non, è alla sua prima esperienza con un contesto musicale horror dark ambient colmo di atmosfere cupe. La particolarità delle singole tracce incontra, atmosfere tetre ed oscure che raggiungono l’obbiettivo di terrificare, creando la percezione di inaspettato e paura. Le musiche regalano stati d’agitazione, sbigottimento ed inquietudine, ombre insomma che fanno di questo disco il raggiungimento dello scopo dell’autore.

L’album è articolato in brani che ben si adattano a colonne sonore.

Il primo singolo estratto è “Ghost Child” nel quale i sente il pianto disperato di un bambino al di là della vita terrena.

“The night in the Forest”, ci spiazza con l’angoscia atmosfera gotica come in “Black Mass” a cui si aggiunge una religiosità velata.

“The Procession of Death” rimane sulla stessa linea delle precedenti, mentre in “Voices Of Afterlife” l’autore ci regala febbricitante delirio.

Un lavoro ben creato e  che rispecchia il risultato auspicato da Mr. Jack,  indirizzato a farci paura ed a dimostrare la propria capacità nel realizzare in chiave horror le sue capacità musicali.
“Dark Possession” si presenta come progetto sperimentale di Mr. Jack in cui prende coscienza delle sue molteplici capacità musicali ed in cui si mette a confronto con un io profondo facendo nascere questo album caratterizzato da musiche horror che ben si adattano a colonne sonore. Un lavoro che ha condotto Mr. Jack in un processo lungo e complesso dove si è prodigato per curare personalmente ogni singola fase, dalla composizione passando per il missaggio e il mastering, fino all’artwork grafico che gli ha regalato soddisfazioni personali.

L’album si trova in tutti i digital stores ed è raccomandato a chi ama viaggiare in temi horror e sfondi farneticanti rigorosamente ascoltati al buio.

Autore

Valeria Campagnale

Valeria Campagnale

Classe 1970, appassionata di musica fin da piccola, cresce con David Bowie, il primo punk, l’ondata dark degli ottanta, il newromantic e trova poi il proprio interesse sfociare nella musica hard rock, con l’attrazione per i generi glam, street e sleazy di cui è una fiera portabandiera.
Si iscrive a scuola d’arte e ne consegue il diploma con una tesi sul suo pittore preferito, Andy Warhol.
I propri idoli sono David Bowie, Alice Cooper, Billy Idol, Bruce Dickinson e Chris Holmes.
Ha fatto del proprio interesse musicale la sua attività, seguendo artisti come manager e promoter e collabora con alcune webzine hardrock.
Tra i suoi vari interessi, svolge anche volontariato animalista ed è una appassionata di gatti.