Auditorium Parco della Musica Danilo D'Auria Live Report News

L’ultima data del tour italiano di Jack Savoretti

In Italia bisogna fare le cose in un certo modo altrimenti non funzioni. Oggi dopo un tour pieno di soddisfazioni che ha segnato diversi SOLD OUT in tutta Italia può certamente dire che a volte “infrangere le regole” come consiglia la sua “Breaking the rules” sia invece, la via giusta

La Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica, in festa per l’ultima data del tour italiano di Jack Savoretti.
A distanza di pochi mesi, la Capitale ha nuovamente accolto a braccia aperte il cantautore italo-inglese.
Ormai Jack ci si trova bene nel Bel Paese, e ogni scusa è buona per tornarci. Noi non possiamo che esserne felici e onorati.

Durante la serata Jack ci ha racconta di quando circa due o tre anni fa si è affacciato per la prima volta al panorama musicale italiano e di come abbia avuto delle direttive dagli addetti ai lavori su come sarebbe dovuto essere il suo repertorio: in Italia bisogna fare le cose in un certo modo altrimenti non funzioni. Oggi dopo un tour pieno di soddisfazioni che ha segnato diversi SOLD OUT in tutta Italia può certamente dire che a volte “infrangere le regole” come consiglia la sua “Breaking the rules” sia invece, la via giusta. Jack ringrazia Stefano Mannucci giornalista musicale che sin da quei primi passi in Italia, ha creduto nel progetto di Savoretti.

Altra menzione speciale va alla città di Roma, il suo cuore è dichiaratamente genoano, ma ci tiene a dire al pubblico romano queste parole: “proteggete la vostra città, non avete idea di quanto siete fortunati ad essere romani”.

Come sempre il particolare graffio della sua voce scalda il pubblico, specialmente se messo al servizio di uno dei capolavori inediti di Bob Dylan: “Nobody ‘cept you”. Una cover che ormai è diventata appuntamento fisso di questo tour, perché ha un significato particolare per Savoretti. Una canzone che dice di avergli salvato la vita e indicato la giusta strada da percorrere.

Altro appuntamento imperdibile nel tour italiano di Jack, è la piacevole comparsata di Violetta Zironi che in questa serata è stata insieme a Gianmarco Dottori (a cui invece è stata affidata l’apertura del concerto), una piacevole finestra sui talenti italiani. Vanno i nostri in bocca al lupo sia a Violetta che a Gianmarco per essere stati selezionati tra i 60 finalisti di Sanremo Nuove Proposte. (Dottori già vincitore di Musicultura 2015 sarà in gara con il brano Samir, Violetta con il brano Piccola ferita).

Oltre ai brani di “Written in Scars”, Savoretti ci presenta live uno dei nuovi singoli: la bellissima “Catapult”, una canzone d’amore intima e intensa a cui non è difficile pronosticare un successo tra i fan più accaniti e non.

La parte finale del concerto si svolge col pubblico richiamato sotto palco a fare festa tra i ringraziamenti generali sia alle persone lì presenti per lui che a alla sua magnifica band composta da Pedro Vitor Vieira De Souza alla chitarra elettrica, Jesper Lind Mortensen alla batteria e percussioni, John Micheal Bird al basso elettrico, e Henry William Bower-Broadbent alle tastiere che insieme compongono The Dirty Romantics.
Noi non possiamo che augurarci di rivederlo presto nel prossimo tour.

Marta Croce | Foto: Danilo D’Auria

Setlist:

• Intro
• Written in scars
• Back to me
• Fight till the end
• Breaking the rules
• Broken glass
• Sweet Hurt
• Vagabond
• Home
• Nobody ‘cept you (Bob Dylan cover)
• Crazy fool (with Violetta)
• Soldier’s Eyes
• Catapult
• Other side of love
• Tie me down
• The hunger
• For the last time
• Not worthy
• Knock knock
Encore:
• Dreamers
• Back where I belong
• Come shine a light

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.