Live Report News

L’esplosione di energia di Lorenzo Jovanotti al Palalottomatica

Jovanotti ha vissuto a Roma da ragazzo: “però parlo romano solo quando mi incazzo”. Un bellissimo show ben strutturato nella scaletta e negli effetti scenici

Un weekend di festività che si conclude con un’altra meravigliosa festa, quella che ci ha regalato Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti al Palalottomatica, per la prima delle sue due date romane del tour Lorenzo negli Stadi.

Jovanotti è un terremoto e dopo tre giorni di abbuffate serviva davvero qualcuno in grado di farci smaltire calorie. La sua tecnica per farci bruciare grassi è impeccabile, perché si sa per dimagrire esistono due modalità: il movimento o le pene d’amore.

Allora ecco che andando a un concerto di Jovanotti vai ad aggiustare più aspetti, ti ascolti buona musica, ti scateni ballando per esempio L’Ombelico del Mondo e l’Estate Addosso, quindi dimagrisci, poi per dire t’innamori con Mi Fido di te e La Terra degli Uomini però ti rendi conto che l’Amore che racconta lui è per la maggior parte di noi comuni mortali utopico, di conseguenza soffri, bruci grassi con lo stomaco in subbuglio ed è lì che attacchiamo di nuovo le calorie arrivate dalle feste natalizie.

Insomma il programma delle sue serate è qualcosa di irrinunciabile, non solo per la facile ironia che il periodo natalizio suscita, ma perché in un periodo storico in cui la serenità e la tranquillità non fanno da padrone, è liberatorio vedere un palazzetto gremito di persone pronte a festeggiare. Forse nelle persone c’è ancora un po’ di timore dopo gli ultimi avvenimenti, poiché il parterre ad onor del vero non ha registrato un pienone, ma di certo è stata una serata che ha creato una piccola isola felice in un mondo disilluso e sempre pronto al peggio.

A dispetto dello smog che soffoca le nostri grandi città, al Palalottomatica si respirava davvero un’atmosfera pulita, è quella che viene sprigionata dai sentimenti puri. E’ la magia che sanno fare i cuori che hanno coraggio di innamorarsi ancora, le decine di famiglie con pargoli scatenati al seguito e i tanti gruppi di amici che hanno partecipato a questo live con l’ottimismo che fa ben sperare per il futuro.

Il segreto di Jovanotti non lo scopriremo mai, in fondo siamo sempre abituati ad artisti che rendono al meglio nei momenti bui della loro vita, nella maggior parte dei casi la musica fa da catarsi, funge come valvola di sfogo. Mentre possiamo dire che Jovanotti è uno dei pochissimi in grado di fare canzoni di successo quando è felice. E’ facile sprigionare emozioni parlando di una storia finita, difficile emozionare parlando di ciò che mentre è vissuto, molto spesso è dato per scontato.

O forse perché il personaggio di Jovanotti stesso è un’utopia: mi dà l’idea di essere uno che sa valorizzare le cose che contano, sapendole riconoscere quando gli si parano davanti. Mentre in genere siamo abituati a chi si rende conto sempre tardi di quanta fortuna aveva a disposizione, dando per scontato le molteplici opportunità che la vita concede ripetutamente.

A volte sono stata scettica anche io nei suoi confronti, in alcuni momenti non capivo il motivo di tanto successo, ma partecipando ad un suo live, mi rendo conto che tanta energia positiva non può che creare inevitabilmente, un’onda d’urto che fa schizzare la parabola del successo verso l’alto.
Un omaggio ai quartieri romani hanno avvicinato ancora di più l’artista al pubblico. Jovanotti ha vissuto a Roma da ragazzo: “però parlo romano solo quando mi incazzo”.

Un bellissimo show ben strutturato nella scaletta e negli effetti scenici, un gruppo nutrito di splendidi musicisti e come ciliegina sulla torta l’entusiasmo inesauribile di Lorenzo.
I messaggi d’amore e ottimismo tramutati in musica da questo Ragazzo Fortunato, meritano la popolarità che hanno.

Marta Croce

Set list:
• E non hai visto ancora niente
• Sabato
• Tensione / Coraggio / Wanna Be Starting Something
• Ombelico del mondo
• Ragazza magica
• Un raggio di sole
• A te
• Libera
• Terra degli uomini
• Gli immortali
• Lorenzo acoustic
• Gente della notte
• Dove ho visto te
• L’alba
• Una tribù che balla
• Musica
• È la scienza bellezza
• L’estate addosso
• Pieno di vita
• Mi fido di te
• Il più grande spettacolo dopo il Big Bang
• Bella
• Tutto acceso Penso positivo

• Ragazzo fortunato
• Ti porto via con me

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.