Generation News

LaSonda: Luna 3

Con questo primo esordio discografico i La Sonda rientrano a gamba tesa in quella lista di band del panorama cantautorale italiano attuale da tenere sott’occhio

EP: Luna 3
BAND: LaSonda
LABEL: Diverge Records
ANNO: 2015

“Luna 3” è l’ep d’esordio dei marchigiani LaSonda, al secolo Andrea Postacchini (voce), Michele Arcangeli (chitarra), Matteo Cipelletti (basso, cori), Adriano Brando Alessandrini (chitarra) e Luca Cruciani (batteria, cori), uscito ad aprile 2015 per la Diverge Records.

Dopo soli tre anni di attività, che si rivelano però proficui al punto di arrivare a dividere il palco con artisti del calibro di Verdena, Fast Animals And Slow Kids, Tre Allegri Ragazzi Morti, Linea 77, Bud Spencer Blues Explosion, Daniele Celona, Maria Antonietta, The Bastard Sons Of Dioniso, il solido quintetto marchigiano sforna un ep di quattro tracce che si rivela essere un progetto iniziale già molto maturo, in cui la giovane band mette a frutto l’intensa attività concertistica live registrando il lavoro nei noti Battersea Park Studios di Londra. Luna 3 si lascia ascoltare tutto d’un fiato, con amabile curiosità e crescente interesse per le molteplici sonorità ricercate dai piacevoli echi british, che sapientemente si adagiano su testi in italiano originali, mai scontati e curiosi.

Tutto ciò si concretizza in un connubio ben riuscito a cavallo fra esterofila contemporaneità e salda tradizione testuale italiana, abilmente rivisitata e sperimentata in una particolare chiave di attualità.

Brani come Lezione di Astronomia, Delitto onirico, piacevolmente ricordano quegli elementi di rottura propri di quelle band americane dei primi anni duemila, come i Panic! At The Disco e i Vampire Weekend, che in qualche modo hanno in parte riscritto la storia del pop-rock d’autore. L’accoppiata Il Rossetto di Sophia e La dea dell’incoscienza invece, ricorda gli echi da ballata dirompente dei primi dischi di Benvegnù, in cui sperimentazione testuale e sonora andavano di pari passo fino a capovolgere completamente gli standard comuni di entrambi, lezione appresa e rivisitata dagli abili LaSonda.

Con questo primo esordio discografico quindi i LaSonda rientrano a gamba tesa in quella lista di band del panorama cantautorale italiano attuale da tenere sott’occhio, che hanno già trovato un’identità musicale definita di cui non si deve far altro che assecondare le naturali evoluzioni.

TRACKLIST:

  • Lezione di Astronomia (3:40)
  • Delirio onirico (4:08)
  • Il Rossetto di Sophia (4:44)
  • La dea dell’incoscienza (3:16)

TOUR:

8 febbraio @ CASA SANREMO – Sanremo

12 febbraio @ IL CHIOSCO – Certaldo (FI)

13 febbraio @ DRUNK IN PUBLIC – Morrovalle (MC)

16 aprile CONTAINER – Grottammare (in apertura a Poggipollini)

CONTATTI:

www.lasonda.it

Francesca Amodio

Autore

Francesca Amodio

Francesca Amodio

Classe 1991, è una giornalista free-lance. Dopo la laurea in editoria e giornalismo, consegue un master in giornalismo e comunicazione specializzandosi nel settore dello spettacolo. Attualmente collabora con diverse riviste cartacee e online, occupandosi di musica, cinema e televisione. Per Qube Music cura la rubrica “Il Cantagiro del lunedì”, in cui settimanalmente alterna recensioni di dischi di ieri e di oggi.