News

La musica può fare, dove arte e solidarietà si incontrano

L’iniziativa serve anche a sostenere, anno dopo anno, progetti con finalità sociali e benefiche

Domenica 21 giugno, dopo lo straordinario successo delle precedenti edizioni, ritorna nella cornice di Villa Cristina a Santa Maria Capua Vetere, La musica può fare, Festival ideato dall’Associazione Culturale no profit 33 Giri, già alla quarta edizione.

Nelle precedenti edizioni, il Festival ha ospitato giovani emergenti di spessore. Solo per citarne alcuni: SAV, Sandro Joyeux (che ricorderete quest’anno sul palco del I° maggio a Roma), Giovanni Block, The fabbrica 2.0, Gnut, Blindur, Rossella Scarano. Alla prima edizione hanno partecipato anche Riccardo Senigallia (Tiromancino) con Laura Arzillli e Andrea Fish.

L’iniziativa serve anche a sostenere, anno dopo anno, progetti con finalità sociali e benefiche promosse da associazioni operanti sul territorio casertano. La prima edizione, ad esempio, ha aderito a Play for Africa, progetto voluto da CasertaMusica; una campagna di sensibilizzazione e beneficenza a favore della ONLUS I bambini di Ornella che opera nel villaggio di Kelle, in Senegal. Il ricavato del Festival ha contribuito alla costruzione di un laboratorio musicale nel villaggio. La seconda edizione è intervenuta a sostegno del centro di accoglienza Casa di Rut di Suor Rita Giarretta. Quest’anno parte del ricavato andrà all’associazione di volontariato di clownterapia La bottega del Clown di Caserta, che opera presso il reparto di pediatria dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta.

I cancelli di Villa Cristina si apriranno alle ore 17 con le performance a cura del Teatro Civico 14. Tema centrale del festival non poteva che essere il circo. I suoi quadranti saranno suddivisi in: area stand, area espositiva, area #LAltroPalco, area ristoro con main stage. All’interno della villa inoltre, per tutta la durata del festival, saranno presenti giocolieri itineranti che intratterranno e divertiranno il pubblico. Nell’area espositiva si potranno ammirare le seguenti mostre: ‘Music Wall’ di Diego Dentale, ‘Anime e Volti’ di Lorenzo D’Ancicco, ‘Stew’ di Otilio Chiodero e ‘Il reportage: prospettive napoletane’ con le opere realizzate nell’ambito del primo corso di fotografia del Club 33 Giri e alcuni scatti del fotografo salernitano Lello D’Anna. Alle ore 18 saliranno su #LAltroPalco: Flux Refrain, Kafka sulla Spiaggia, Coma Bernices, Joseph Foll e LaPiccolaorkestraperprestazionioccasionali. A partire dalle 20.30 saliranno sul main stage Sabba e Gli Incensurabili, Giovanni Truppi e España Circo Este.

Sabba, Salvatore Lampitelli, incontra gli Incensurabili (Luca Costanzo, Alessandro Grossi, Alessandro Mormile e Alfonso Donadio) nel luglio 2010. Dopo ‘Nessuno Si Senta Offeso’ (BulbArtWorks/Audioglobe), uscito nel 2012, arriva a gennaio 2015 ‘Sogno e son Fesso’, che racchiude in sole dieci canzoni il diritto alla speranza di una generazione rinnegata dalle sue stesse radici che, dopo vent’anni di silenzio, si ritrova a sostenere il peso di una storia a cui non sente di appartenere. Il cantautore partenopeo Giovanni Truppi ha pubblicato tre dischi: ‘C’è un me dentro di me’ (CinicoDisincanto/Cni 2010), ‘Il mondo è come te lo metti in testa’ (I Miracoli-JabaJabaMusic/Audioglobe 2013) e ‘Giovanni Truppi’ (Woodworm/Audioglobe 2015). Più di cento concerti in meno di due anni, un crescendo esponenziale dovuto soprattutto al passaparola tra pubblico e addetti ai lavori ed al magnetismo dei suoi live, ora un disco nuovo. Cantante, chitarrista e pianista come pochi, negli anni la musica di Truppi è stata accostata dai critici agli artisti più disparati (da Jeff Buckley a Giorgio Gaber, da Paolo Conte a Lou Reed). Gli España Circo Este, mix esplosivo di Argentina e Italia, in poco più di due anni di attività hanno già all’attivo oltre trecento concerti, lungo tutta l’Italia e la Spagna. La band argentino-romagnola rappresenta una vera e propria carovana musical-circense dal sound unico e originale, fra il sacro e profano, fra lo stoner ed il balkan, con influenze reggae e tango-punk, proporranno dal vivo i brani contenuti nel loro ultimo disco ‘La Revolucion del amor’.

‘La Musica può fare’ 4 (#lmpf4) è patrocinato dal Comune di Santa Maria Capua Vetere (Ce). I ragazzi del Club 33 giri e tutto lo staff di lmpf4 vi aspettano a braccia aperte.

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.