Interviste News

iL dOnO: Intervista e nuovo video

Esce oggi “Mangrovia” il nuovo singolo che anticipa l’album della band

Giugno inoltrato, aria estiva, aria di vacanze ma non per noi che siamo sempre vigili ed attenti a dare la giusta vetrina proprio alle band del nostro vasto e qualitativo panorama musicale, che con tanto sudore e passione si stanno facendo largo tra gli artisti, per ora, più fortunati a livello mediatico. Oggi grazie alla disponibilità del gruppo ho il piacere di parlarvi de iL dOnO, una band indie rock che vanta centinaia di live alle spalle e partecipazioni a tantissimi eventi musicali di livello, tanti al punto di renderli una concreta realtà in continua evoluzione creativa.

Insieme dal 1999 la band iL dOnO mescola attitudini post grunge e new wave al servizio di un impetuoso rock alternativo e di una poetica che reclama attenzione, allucinata lucidità e dirompente azione nei confronti della stimolante società moderna in tutte le sue contraddizioni.

I testi delle loro canzoni sono pregni di disincanto e speranza, paradosso e bellezza. Le loro strutture sonore virano in maniera del tutto indipendente dai canoni correnti dell’indie rock.

Presto uscirà il nuovo disco, intitolato “La Rivolta Ideale” per la ʿ29Recordsʾ… un mondo abitato da muse sperdute, giganti arresi, sexy esistenzialiste o pratici intellettuali immersi nella luminosa palude dell’esistenza… Online intanto si può trovare il video del nuovo singolo “Mangrovia”.

Entriamo allora nel vivo e facciamo parlare direttamente loro…

– Ciao Ragazzi! In primis grazie infinite per la vostra disponibilità! Come e quando nasce “iL dOnO”? Raccontateci un po’ le vostre origini…

Siamo insieme dal 1999, io (Daniele Cedroni, voce e chitarra) e Riccardo Marinelli (batteria) uscivamo da un precedente progetto di rock/prog psichedelico (gli Oracolo) e intenzionati a virare su sonorità più sostenute e contenuti meno simbolici, trovammo con Andrea Fatale (chitarre) la giusta empatia per incominciare ad arrangiare i primi brani… Paolo di Cori (bassista, uscito di recente…) oltre ad essere un fonico professionista di livello, gestiva un pub dove ci incontravamo spesso la sera e sapendolo libero da altre band in quel periodo, tirammo dentro anche lui di cui ammiravamo il suono e l’approccio new wave che esprimeva suonando…

– Possiamo dire che in tema di “gavetta” potreste scriverci un libro, chissà con quante chicche e aneddoti?

Sono passati quasi 15 anni da allora e la fortuna e il limite al tempo stesso è stato quello che pur rimanendo uniti tutto questo tempo, per ragioni di lavoro extra “Rock n’ Roll Style” molto spesso le battute di arresto sono state molte, non impedendoci comunque di godercela tutt’ora come vogliamo nelle fasi decisive di questo lungo percorso…

– Quali sono le vostre influenze musicali? Tra l’altro pochi giorni fa avete pubblicato una cover dei The Doors… (è possibile ascoltarla sul Canale YouTube de ildonoband)

Ci siamo nutriti del rock evocativo e acido dei Doors e dei Velvet Underground, di quello dei Led Zeppelin e degli Stones, ma veniamo dalla generazione del Grunge e del PostRock, da tempo immemore comodi nello stoner dei QUOTSA e l’industrial dei NIN… La cover è uscita da una serie di fattori che ci hanno permesso di sentirci legittimati ad onorare una delle band più influenti del pianeta.

Una domanda che mi piace fare spesso: del panorama italiano, con chi vi piacerebbe collaborare o suonare dal vivo?

Siamo fan degli Afterhours, dei Marlene Kuntz e di tutta quella scena di band e cantautori che dopo l’indispensabile contributo dei Cccp, Litfiba e Diaframma ha dato nuova linfa al panorama alternativo italiano, sarebbe scontato citare i nostri coetanei ma non ci dispiacerebbe sperimentare con i Verdena ad esempio.

Tornando ai vostri progetti attuali, lo possiamo annunciare: è appena uscito il singolo “Mangrovia” che anticiperà l’uscita del vostro terzo album “La Rivolta Ideale”… cosa ci dobbiamo aspettare?

Un album dove rabbia e dolcezza affogano nella stessa palude di bugie e paradossi… Quella che continuano a spacciarci per mare pulito, o semplicemente per non affondare rimaniamo storditi dall’illusione o l’apatia stessa di chi si sente arreso pur correndo… “Mangrovia” getta le basi su come trovare una svolta e nella rivolta ideale la volontà di realizzarla.

– Dopo il tour seguito dal successo dell’album precedente (“Una Sola Moltitudine”) conclusosi con un concerto a Roma insieme a Cesare Basile e Manuel Agnelli (Afterhours), ci saranno delle nuove date nei prossimi giorni?

Sabato 21 Giugno abbiamo presentato appunto “Mangrovia” più alcuni nuovi brani in diretta Live su Radio Rock 106.6 Fm e il giorno dopo Domenica 22 siamo a Lanuvio (Rm) per il ventennale della “Festa della Musica”. Poi saremo al Festival AirportOne di Roma. Le date esatte si potranno trovare sui nostri Social.

– Bene, dove possono seguirvi i nostri lettori? Informateci di tutti i vostri contatti in modo che nessuno possa avere scuse…

Da pochissimo abbiamo riattivato il nostro sito www.ildonoband.com con la possibilità di accedere attraverso dei link ai nostri canali Facebook e Youtube (ildonoband) dove sarà possibile gustare il video annesso al brano.

– Esistere, resistere e sognare… Perché secondo voi? Anche oggi che tutto ciò sembra utopia…

“Esistiamo” per infonderci coraggio e lasciare ai posteri testimonianza di questa arte meravigliosa che è la vita stessa, “Resistiamo” per proteggere quello in cui crediamo e tutte le persone che ci tengono uniti con passione e volontà… “Sogniamo” una società civile che ci permetta di tornare a credere nei propri sogni che sono la radice della felicità…

– Grazie ragazzi!

IL VIDEO

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.