News

I Daft Punk stravincono ai Grammy Awards

Random Access Memories segna un ulteriore salto di qualità artistico del duo

I Daft Punk hanno fatto incetta di premi e dischi d’oro in giro per mezzo mondo negli ultimi mesi. La conferma della loro straordinaria bravura, se mai ce ne fosse stato bisogno, è arrivata nella serata dello scorso 27 gennaio allo Staples Center di Los Angeles, dove hanno trionfato nelle cinque categorie più importanti dei Grammy Awards, il maggior riconoscimento musicale statunitense di tutto il panorama internazionale.

Anti divi e soprattutto molti schivi, i Daft Punk fanno parlare molto poco di loro nonostante più di vent’anni di carriera, tranne quando decidono di mettersi in testa i loro caschi robotici, chiudersi in uno studio di registrazione e comporre musica. Così come hanno fatto con “Random Access Memories”, l’ultimo album del duo parigino, al secolo Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo. Con “Ram” i dj transalpini hanno segnato un ulteriore salto di qualità artistico, lavorando in maniera diversa rispetto al passato.

Il disco, infatti, è un perfetto ed elegante mix di soul, jazz, funk, rock e di immancabile elettronica, arricchito dalle illustri collaborazioni di Nile Rodgers, Paul Jackson Jr., Julian Casablancas e Pharrell Williams, voce di Get Lucky, il tormentone con il quale i Daft Punk hanno conquistato il prestigioso Record of the Year.

C’è qualche nota che stona? Purtroppo sì! Di tour in vista non vi è traccia. Bisogna accontentarsi di ascoltarli in privato a tutto volume… Proprio come piace ai Daft Punk.

Jacopo Paoletti

IL VIDEO – INSTANT CRUSH

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.