News

David Bowie: la collezione d’arte privata venduta all’asta per 33 milioni di sterline

La casa d’aste Sotheby’s si è occupata di proporre la collezione del Duca Bianco

Si è conclusa la scorsa settimana, dopo ben due giorni, l’asta per aggiudicarsi la collezione d’arte privata di David Bowie, battuta per la “modica” cifra di 33 milioni di sterline.

Più di 400 opere di proprietà di Bowie sono state proposte all’asta da Sotheby’s a cominciare da giovedì 10 novembre, presso la nota casa d’aste di Londra.

Tra queste, opere d’arte di artisti del calibro di Frank Auerbach, Jean-Michel Basquiat e Damien Hirst, fra gli elementi di punta. La famiglia del compianto artista ha invece tenuto le opere più rilevanti, e il ricavato delle vendite tornerà in ogni caso al suo patrimonio dopo la deduzione dei valori fiscali.

Come riportato dal New York Times, le stime d’asta circa la maggior parte delle 365 opere sono state ampiamente superate dagli acquirenti con 24,3 milioni di sterline solo il primo giorno, sorpassando quindi la stima della casa d’aste che aveva fissato un prezzo di partenza pari a 8/11 milioni di sterline.

Il lotto di gran lunga più costoso è stato “Oper Air” di Basquait per 7,1 milioni, mentre “Head of Gerda Boehm” di Auerbach 3,8 milioni da solo. Un’altra seduta d’asta è stata completata invece l’11 novembre, con una vendita finale di 32,9 milioni di sterline totali.

A riscuotere interesse da parte dei compratori, un giradischi di Bowie progettato “come un animale domestico”, venduto per ben 257mila sterline.

Sabrina Spagnoli

 

Autore

Sabrina Spagnoli

Sabrina Spagnoli