Live Report Martina Dalla Mora News

Compleanno speciale per Carmen Consoli che conquista il Carroponte

Un compleanno davvero speciale, quello di Carmen Consoli, che Sabato 5 settembre ha conquistato il Carroponte di Sesto San Giovanni – Milano, con uno spettacolo di puro rock tutto al femminile

Un compleanno davvero speciale, quello di Carmen Consoli, che Sabato 5 settembre ha conquistato il Carroponte di Sesto San Giovanni – Milano, con uno spettacolo di puro rock tutto al femminile.

Non potrebbe esserci un compleanno più bello”. Ha ringraziato così i numerosi fan che dopo l’ingresso trionfale con Geisha, Mio zio e Sentivo l’odore, le hanno dedicato una canzoncina di auguri per festeggiare i suoi quarantuno anni compiuti proprio venerdì scorso.
Un piccolo omaggio molto gradito alla Cantantessa, che ha infiammato cuori e animi con un susseguirsi di grandi successi e assoli di chitarra semplicemente da brivido.
Non ha nulla da invidiare alle grandi star della musica internazionale la nostra Carmen, una donna intensa e capace di emozionare con canzoni a tutto ritmo, intrise di verità e passione. La donna è al centro della scena. Non solo grazie a lei e alla sua band: Luciana Luccini al basso e Fiamma Cardani alla batteria, ma per la profondità dei suoi testi, incentrati sulle diverse sfaccettature dell’animo femminile.

Donne succubi e silenti amanti dei loro uomini padrone, donne ripiego di chi le usa e non le ama. Donne vittime di violenza domestica, questo è il racconto de La signora del quinto piano, quinto brano in scaletta, seguito dal suo personale invito a denunciare, sempre, il proprio aguzzino. Donne consapevoli di essere “l’altra”, che aspettano il loro amore in una costante attesa, ecco L’abitudine di tornare, primo estratto dell’omonimo album uscito lo scorso gennaio.

Un piccolo intermezzo introduce Fiori d’arancio, la storia di una donna abbandonata all’altare. “Anch’io avevo aspettative, poi ho imparato ad non averne più e a vivere felice così come vanno le cose”, commenta la Cantantessa a metà concerto. L’eterna lotta contro la giovinezza ormai perduta è un altro ingrediente magico del mondo di oggi, questo il racconto di Contessa Miseria, l’incapacità di accettarsi a sessant’anni anni e voler vivere ancora come ventenni. Donne tristi, annoiate e asciutte in Venere, donne contro i cliché sociali in Matilde odiava i gatti.
Infine una piccola digressione. Il suo personale omaggio a Palermo con Esercito Silente porta il pubblico verso la prima uscita di scena. “La città più bella del mondo. Non è la mia ma è come se lo fosse”.
Un flusso narrativo interrotto solo da qualche cambio di chitarra e da un paio di pause sceniche, il tutto condito dall’incredibile savoir faire di Carmen, splendida sul palco, vera regina della sua poesia in musica.

Un’ambientazione dai tratti glam e ricca di calde luci dorate ha reso davvero indimenticabile ogni momento live, sottolineando la potenza della sua chitarra. Effetti stellati e tratti quasi psichedelici hanno completato il mix, il giusto sottofondo per l’ultima carrellata di grandi successi: L’ultimo bacio, Confusa e felice, Parole di burro e Amore di plastica hanno chiuso il sipario di una serata molto più che evocativa. Il ritratto del vero artista, capace di cogliere ciò che di bello e dannato c’è nel cuore di ogni donna.

Roma e Reggio Emilia sono le prossime tappe del tour di Carmen: L’abitudine di tornare, rispettivamente il 10 settembre all’Eutropia Festival e il 12 settembre a Festareggio. Il Carroponte invece ha in serbo un’ultima settimana di grandi eventi, con uno speciale weekend musicale. Venerdì 11 è il turno di Levante, a seguire J-Ax sabato 12 e il Closing Party di domenica 13.
La musica è ancora tutta da vivere.

Stefania Tagliaferri – Foto: Martina Dalla Mora

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.