News

Bruce Springsteen e il rifiuto di Harry Potter

La produzione della saga di “Harry Potter” avrebbe rifiutato una canzone scritta da Bruce Springsteen per la colonna sonora del film

Non è la prima volta che nel mondo del cinema viene rifiutata una canzone composta da un grande artista del panorama musicale. In passato era già successo con Amy Lee degli Evanescence, la quale affermò di aver scritto una canzone dal titolo “Together Again” per “Le Cronache di Narnia – Il Leone, La Strega e L’Armadio“, che venne all’ultimo rifiutata e in seguito pubblicata per volere della cantante come singolo benefico per aiutare le vittime del terremoto di Haiti nel 2010.

Adesso è invece la volta del “Boss“, il quale avrebbe dichiarato di aver scritto un brano per la saga di “Harry Potter“, rifiutato dalla produzione. In un’intervista rilasciata da Springsteen  a Simon Mayo per BBC Radio 2, l’artista ha dichiarato di aver proposto la canzone intitolata “I’ll Stand By You Always“, una ballad che a suo dire sarebbe stata perfetta per la saga ideata da J.K. Rowling.

“Era un pezzo piuttosto buono. Era una canzone che avevo scritto per il mio figlio più grande, una ballata piuttosto diversa dalle cose che di solito faccio. Però secondo me sarebbe stata molto adatta”, ha così affermato il cantante con un evidente rammarico. “In futuro mi piacerebbe ascoltare quel brano in qualche film per bambini. Perché era veramente una canzone adorabile”, ha concluso il “Boss”.

Chissà se la produzione tornerà sui suoi passi, magari nella futura trasposizione cinematografica di “Harry Potter e la Maledizione dell’Erede”?

Foto dal web

Sabrina Spagnoli

Autore

Sabrina Spagnoli

Sabrina Spagnoli