Breaking News

Ariana Grande: la strage al concerto di Manchester

Una strage è avvenuta ieri sera verso le 22.35 ora locale, durante l’esibizione della star statunitense Ariana Grande a Manchester, a concerto finito o durante l’ultima canzone. Un rumore di denotazione sarebbe stato avvertito nella zona delle biglietterie.

Tragico il bilancio fino ad ora: 22 morti e 59 feriti, tra cui moltissimi adolescenti. Certa la matrice terroristica dell’attentato con un kamikaze che sarebbe già stato identificato dalle forze di polizia inglesi. Molte vittime presentano ferite all’altezza delle gambe, probabilmente chiodi, caricati all’interno di un ordigno rudimentale.

È il più grave attentato nel Regno Unito dal 7 luglio del 2005 quando una serie coordinata di attacchi suicidi, portati a compimento da 4 terroristi islamici britannici, uccise 52 persone lasciando in terra 700 feriti.

La star di Boca Raton, Florida, nella prima mattinata di oggi, martedì 23 maggio si è espressa sul tragico episodio che ha funestato la tappa di Manchester del suo Dangerous Woman Tour, così: “Sono distrutta. Dal profondo del mio cuore sono davvero tanto dispiaciuta. Non ho parole”.

La cantante profondamente scossa avrebbe, anche, chiesto al proprio staff di annullare tutte le restanti date dei concerti previsti per l’estate.

Autore

Qube Music

Qube Music

La WEBZINE dedicata alla MUSICA, frutto di sinergie tra editori, giornalisti del settore discografico, media e radio, che propone servizi punto di riferimento per la diffusione di contenuti musicali.